LACCO, DANNEGGIATA LA SCULTURA DI FELICE MEO


36

Un atto d’inciviltà del tutto gratuito. Ad essere presa di mira è stata la scultura in ferro di Felice Meo che campeggia in piazza Santa Restituta. Qualcuno ha infatti spezzato una delle antenne della farfalla che è raffigurata dall’opera d’arte. Difficile comprendere, e ancor più giustificare, chi decide di commettere atti del genere, completamente gratuiti oltre che a danno dell’intera comunità. E se qualcuno ha già minimizzato gli atti delle ragazzine che misero a soqquadro le suppellettili del ristorante sul corso Rizzoli, asserendo che si trattava di una semplice e innocente “bravata”, crediamo invece che azioni del genere vadano stigmatizzate senza alcuna giustificazione.