L’ISCHIA NON SI FERMA PIU’, ANCHE L’OSTIAMARE VA K.O.

58

SERIE D Gir. G | 33a Giornata
ISCHIA CALCIO-OSTIAMARE 2-0
ISCHIA CALCIO: Vivace,Florio (6’Maiorano)Mattera,Trofa(43’st Longo)Chiariello, Pastore,Montanino,Patalano(19’st Spunticcia)Talamo(35’st Montuori)Arcamone,Bisogno. In panchina: (Sarracino,Buono,Ballirano, Castagna,Montuori,Aniceto,Longo,All. Corino
OSTIAMARE:Morlupo,Pasqualoni(22’st Natalucci)Buono,Tinti(29’st Sbardella)Mercagli, Simonelli(17’Sorgente)Barlfante,Proietti(12’st Giusti),De Crescenzo,Pozzi(35’Sardo)Tomas. In panchina: Valori, Minincleri Nardella,Casazza. All.Campagna
ARBITRO: Bortulussi(Nichelino) Assistenti:Petarlin(Vicenza) e Morsanuto (Portogruaro)
MARCATORI: 17’ Trofa, 31’st Talamo
NOTE: angoli 1-3 Ammoniti:Tomas (O), Pasqualoni (O) Pastore (I) Durata: p.t. -49’ s.t. 49’ Spettatori:2000
L’Ischia batte 2-0 l’Ostiamare allo stadio “Mazzella” in una cornice di pubblico davvero spettacolare nell’ultima partita casalinga della stagione regolamentare. I gialloblù superano per un gol per tempo la formazione romana e consolidano il secondo posto in classifica. Al 3’ scontro di gioco duro a metà campo tra Florio e Simonelli, il numero 11 isolano rimane a terra per un problema alla caviglia e dopo poco è costretto ad alzare bandiera bianca ed uscire anzitempo, al suo posto entra Maiorano con l’Ischia che ridisegna il suo scacchiere tattico e Montanino spostato a terzino. Al 9’ Talamo sugli sviluppi di un corner per l’Ostiamare, rimane a terra in area di rigore per uno scontro testa a testa con un avversario, attimi di apprensione sugli spalti e in campo per l’attaccante gialloblu. Dopo qualche minuto di paura Talamo ritorna in campo tra gli applausi del Mazzella. Al 17’ l’Ischia la sblocca: azione in verticale dei gialloblu tutta di prima con Arcamone che serve in profondità Patalano sulla sinistra, che mette in mezzo un passaggio rasoterra al bacio dove arriva Trofa per il tapi-in vincente. I gialloblu mantengono il pallino del gioco senza mai rischiare nulla. Nell’ultimo minuto di recupero dei quattro concessi l’Ostimare si rende pericolosa: Proietti recupera palla su un rinvio sbagliato di Montanino sulla destra, il quale si accentrata e dal limite prova una conclusione velenosa che sfiora l’incrocio dei pali. Termina la prima frazione di gioco. La ripresa si apre con gli stessi ventiduenne in campo. Al 3’ sgroppata di Mattera dalla retroguardia che va via ad un avversario, scambio uno-due con Trofa, con il terzino che dal limite prova a sorprendere il portiere ospite con un tiro a giro, palla che termina a lato. All’11’ calcio di punizione per i romano sul versante sinistro con Buono che cerca di sorprendere Vivace sul primo palo, sfera che colpisce l’esterno della rete e solo brivido. Al 25’ ancora ospiti pericolosi sugli sviluppi di un calcio si punizione ancora con Buono che scodella in area di rigore un pallone velenoso con Vivace che è costretto ad uscire e respingere. Al 28’ Trofa recupera l’ennesimo pallone nella metà campo e lancia Talamo che dal limite spara alto. Al 31’ arriva il raddoppio dell’Ischia: azione insista dei gialloblu con Trofa che corre sulla sinistra serve con un passaggio in mezzo Talamo che dal limite si accentra e di sinistro mette in buca d’angolo che vale il 2-0. Al 48’ Pastore nel tentativo di anticipare l’avversario in area di rigore commette fallo con il direttore di gara che concede il penalty. Dagli undici metri va Mercagli che colpisce in pieno la traversa. La partita termina sul risultato di 2-0.