MILLEPROROGHE, EMENDAMENTI “OUT”: CASTAGNA SCRIVE AL PREFETTO

63

Le notizie che arrivano da Roma non promettono nulla di buono, con gli emendamenti che riguardano il sisma (sospensione dei tributi e dei mutui, CAS e proroga delle assunzioni del personale) che sono stati accantonati e rischiano di paralizzare l’attività amministrativa oltre che creare diversi problemi alla popolazione. Di qui una nota trasmessa dal sindaco Giovan Battista Castagna al prefetto di Napoli che è un vero e proprio grido di dolore ma anche un allarme. Il primo cittadino, infatti, scrive tra l’altro che a tutt’oggi c’è la necessità di determinare il contributo di autonoma sistemazione per i mesi di dicembre 2020, gennaio e febbraio 2021 per un numero di sfollati pari a circa 2.400 unità” e che “per la mancanza del personale assunto per fronteggiare le esigenze del sisma 2017, non si riesce a garantire nemmeno l’assistenza alla popolazione”. Poi chiude la sua missiva chiedendo “un incontro urgente con codesto Prefetto anche al fine che lo stesso si faccia portavoce presso il Ministero dell’Interno al fine di sollecitare la proroga di tale misura. Tutto questo anche per ribadire che la problematica riveste carattere di ordine pubblico”