MORTE VITTORIO TOMMASONE, ARRIVA LA CONDANNA CON IL PATTEGGIAMENTO

111

Il gup del Tribunale di Napoli, con la formula del patteggiamento chiesta dall’avvocato Michelangelo Morgera, ha condannato Domenico Ambrosino alla pena di un anno e sei mesi di reclusione e 900 euro di multa. L’uomo era accusato di omicidio colposo perché ritenuto responsabile della morta dell’operaio Vittorio Tommasone, avvenuta il 16 dicembre 2021 a Forio quando l’uomo precipitò da un altezza di oltre sei metri perdendo la vita. Sulla vicenda aprirono tempestivamente un’indagine i carabinieri della Compagnia di Ischia, che verificarono tra l’altro come la vittima lavorasse in nero non essendo assicurato. L’imputato ha ottenuto anche il beneficio della pena sospesa.