MURALE E RAZZISMO, LA DIRIGENTE BARBIERI: CHIEDIAMO SCUSA A JORIT

2

“Sono stata ferita profondamente da queste parole comparse ieri. Sono una dirigente che cerca ogni giorno, fra mille difficoltà, di garantire a tutti il diritto all’istruzione democraticamente e senza lasciare indietro nessuno. Sono stata sempre convinta che l’istruzione e la cultura sono la via maestra per sperare in un mondo più giusto e più bello, ma leggere ieri quelle parole arroganti e piene di odio mi ha lasciato senza fiato. Sono certa però, che la nostra comunità è salda e che saprà reagire dando le giuste risposte”. Così la dirigente del Liceo Ischia, Assunta Barbieri, commenta i recenti accadimenti relativi ai fenomeni di razzismo successivi alla realizzazione dell’opera da parte dello street artist. La dirigente ha poi aggiunto: “A Jorit posso solo chiedere scusa e ringraziarlo per l’opera d’arte meravigliosa e per lo spettacolo unico e irripetibile che ci sta regalando. Il capolavoro che sta nascendo sulla facciata del polifunzionale è un dono immenso non solo per il liceo ma per tutti gli isolani, che sono certa lo ameranno  e sapranno preservarlo e custodirlo”.