NIENTE FESTA DI SANT’ANNA, LA DELUSIONE DI DI VAIA: SCELTA INEVITABILE

6

Quest’anno salterà la Festa a mare agli Scogli di Sant’Anna ed è chiaro che la cosa ha suscitato delusione un po’ ovunque. Sull’edizione de Il Golfo in edicola oggi ha detto la sua anche il vicesindaco d’Ischia Luigi Di Vaia: “Indubbiamente c’è grande amarezza anche se era chiaro sin da quando la pandemia è iniziata che i tradizionali festeggiamenti non si sarebbero potuto svolgere, in quanto avrebbero portato necessariamente a grandi flussi di persone che si sarebbero concentrati nella baia di Cartaromana. D’accordo con la regione Campania e la Polizia di Stato avevamo valutato l’ipotesi di organizzare almeno un simbolico saluto alla Santa, ma alla fine ha prevalso il senso di responsabilità che ci ha indotto ad annullare qualsiasi tipo di iniziativa, perché non c’erano le garanzie che sarebbe andato tutto liscio. Il rammarico è innegabile ove si pensi che solo durante la guerra mondiale e in un’altra successiva occasione, nel ’54, la Festa era stata annullata. Tuttavia nessuno poteva immaginare che ci saremmo trovati di fronte a una situazione del genere, che sta condizionando tutto il nostro modo di vivere. C’è amarezza, come detto, ma anche la serenità di aver fatto la scelta giusta”