OLIMPIADI DI MATEMATICA, L’IC FORIO 1 ALLE FINALI NAZIONALI DI MILANO


42

La scuola vive le ultime settimane dell’anno didattico, ma l’Istituto Comprensivo Forio 1 non si ferma, anzi ricomincia da due. Sì, da due, perché due è appunto il numero degli allievi che ha già partecipato alle finali nazionali delle Olimpiadi di matematica nelle ultime due edizioni. E quest’anno, il terzo consecutivo, il numero di piccoli matematici qualificatisi per aggiudicarsi l’ambito traguardo è addirittura triplicato, passando da un solo studente qualificato annualmente al totale di tre di questa edizione.

Sono partiti due anni fa tanto per gioco, poco per ambizione, con un progetto, quale quello dei giochi matematici, nato per potenziare le competenze di base in matematica. Siamo arrivati anche quest’anno alle finali nazionali di Milano con tre alunni che rappresenteranno degnamente il nostro istituto: a Samuel Scotto e Lara Senese, ora si sono aggiunti Sabrina Amalfitano, Nicholas Colella, RakuYaegashi. Piccoli geni? Forse, ma sicuramente allievi che finora hanno dato il meglio di sé, superando le varie fasi ad eliminazione e arrivando ad un traguardo importante e di gran prestigio. Ai nostri allievi occorreranno logica, intuizione e fantasia, il giusto mix, per affrontare quelle gare matematiche che, seppur difficili e impegnative, possono, invece, rivelarsi, più semplici di quello che si poteva prevedere. La matematica diventerà, perciò, il gioco più bello del mondo perché in fondo la matematica è “la musica della ragione e“fare matematica” significa scoprire, ipotizzare, intuire.

“Il più grande ringraziamento – dichiarano i professori – è rivolto alla preside del nostro istituto, la dott.ssa Maria Chiara Conti da sempre (e per sempre) attenta alle esigenze dei propri allievi e abile a intuire le potenzialitàe a trasformarle in talenti”.

Come spesso ama dire il noto matematico Ian Stewart, “la matematica, pur essendo un prodotto della mente umana, non si piega alla mente umana. Studiarla è come perlustrare un nuovo tratto di paesaggio; anche se non sai cosa ti aspetta dopo la prossima ansa del fiume, non hai altra scelta che aspettare e vedere. Solo che il paesaggio della matematica non esiste finché qualcuno non lo esplora”.

Ieri, sabato 11 maggio, si è svolta a Milano, presso l’Università “Bocconi” la finale nazionale. In questa occasione verrà selezionata anche la squadra che rappresenterà l’Italia alla Finale internazionale di Parigi di fine agosto. Il nostro auspicio è che qualcuno dei nostri allievi possa proseguire il suo viaggio nel mondo della matematica. E allora in bocca al lupo ai nostri piccoli studenti per la loro “caccia ai numeri”…