OSCAR E STELLA ALLA WERTMÜLLER, VICEDOMINI: “FELICISSIMO PER LINA, GRAZIE ALL’ACADEMY”


17

Pascal Vicedomini, giornalista, scrittore, conduttore televisivo e patron delle rinomate kermesse Capri, Hollywood e Ischia Global Film & Music Fest è al settimo cielo. L’uomo che, complici i suoi festival, in questi anni ha portato sulla Costiera Amalfitana e in Italia i più grandi divi, produttori, registi del cinema americano, facendoli innamorare perdutamente del nostro Paese e con uno straordinario ritorno d’immagine per l’Italia all’estero, questa volta porterà di persona una stella italiana a Los Angeles, e precisamente la regista Lina Wertmüller. In questi anni Vicedomini si è impegnato con diligenza affinché ottenesse il giusto riconoscimento colei che ha girato classici divenuti cult internazionali come Mimì MetallurgicoLa Classe operaia va in ParadisoFilm d’Amore e d’AnarchiaTravolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto e così via, e che fu la prima donna a ricevere una nomination all’Oscar nel 1976 con Pasqualino Settebellezze, entrando e facendo entrare di diritto l’Italia nella storia del Cinema.

E come riferisce l’Hollywood Reporter, Ottobre sarà il mese che coronerà in bellezza, visto che siamo in tema, i titanici sforzi di Vicedomini poiché vedrà Lina festeggiata in pompa magna a Los Angeles in una serie di eventi sponsorizzati e organizzati dall’Istituto Capri nel Mondo in associazione con la SIAE, il MIBACT e la Regione Basilicata, sotto l’egida del Consolato Generale d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura a LA. Il tutto prenderà l’abbrivio il 26 ottobre prossimo con la Premiere dell’esordio cinematografico di Lina, ovvero il film I Basilischi, al TCL Chinese Theatre, alla quale seguirà una sfarzosissima cena di gala.

Il 27 ottobre, la regista riceverà finalmente l’Oscar onorario all’Undicesima Edizione dei Governors Awards, quindi il giorno successivo sarà onorata con la Stella sulla Walk of Fame nella categoria dei film, affiancata dal vulcanico Vicedomini, deus ex machina di questo storico momento per l’Italia, e dal celebrato sceneggiatore Steven Zaillian, premiato con l’Oscar per il film Schindler’s List. Le celebrazioni non termineranno lì, ma continueranno nella metropoli californiana con proiezioni di film della regista italiana e retrospettive a lei dedicate.

“Siamo felicissimi che, a 91 anni, Lina possa vedersi assegnata la massima onorificenza dall’Academy con un Oscar Onorario, dalla Camera di Commercio di Hollywood con una Stella sulla Walk of Fame e dal mondo del cinema al quale ha dedicato tutta la sua vita”, dichiara Pascal Vicedomini riguardo ai festeggiamenti dedicati alla Wertmüller previsti nelle prossime settimane a Los Angeles.

“Ringraziamo di cuore la comunità di Hollywood” prosegue emozionato, “per aver letteralmente steso il tappeto rosso a questa straordinaria e talentuosa cineasta che fu pioniera delle donne dietro la macchina da presa. Lina ha donato tanto al grande schermo e agli amanti del cinema in tutto il mondo“.

(Marco Zonetti per AFFARITALIANI.IT)