OSPEDALE RIZZOLI, BANDO DI MOBILITA’ PER INFERMIERI


60

Sembra che l’ASL stia cercando di rinfoltire il numero di infermieri in dotazione dell’ospedale Rizzoli, ma non solo, in vista anche dell’arrivo del periodo estivo. Nelle scorse ore è stato, difatti, pubblicato un avviso di mobilità intraregionale, per titoli e colloqui, per infermieri da assegnare, a tempo indeterminato, alle reti ospedaliere di Ischia e Procida.  Dieci nello specifico le unità richieste messa al bando e con le quali, dunque, si cercherà di tamponare, nei limiti del possibile, la grave carenza di personale. Un problema questo, che continua a far restare in allerta non solo i sindacati ma anche la stessa azienda sanitaria napoletana.

Proprio alcuni giorni fa, infatti, le sigle sindacali hanno tenuto un incontro con la direzione strategica dell’Asl Napoli2 Nord, durante il quale, i vertici di quest’ ultima, illustrando il piano di fabbisogno approvato dalla Regione Campania e che prevede per l’anno 2019 l’assuzione, in tutti i distretti territoriali, di circa 300 unità complessive per i vari comparti sanitari e 80 per la dirigenza,  hanno mostrato una forte preoccupazione rispetto i numeri attualmente a disposizione. Soprattutto per alcune aree considerate disagiate come Ischia e Procida e per le quali, data la situazione di insularità, risulta sempre più difficile assumere nuovo personale. L’asl, ad ogni modo, proprio al fine di riuscire a reclutare quanto prima maggiori unità infermieristiche, e dare anche la possibilità a chi isolano è stato costretto ad andare a lavorare in ospedali del Nord Italia, avrebbe annunciato di essere in dirittura di arrivo per la predisposizione anche di un bando di mobilità extraregionale  dedicato esclusivamente proprio al presidio ospedaliero  di Ischia.  La volontà, insomma, da parte dell’azienda sanitaria napoletana per far fronte alle carenze della sanità isolana, sembra esserci.

 

.