PMLI: “APPLICARE DECRETO CURA ITALIA PER REQUISIRE PALAZZO REALE”

0

Le ultime notizie fanno pensare che il coronavirus comincia a diffondersi anche sull’isola.
Questo è il motivo per il quale i sindaci non possono perdere tempo e sono chiamati a garantire l’incolumità delle popolazioni isolane. In primo luogo devono predisporre strutture sanitarie adeguate, perchè l’unico nosocomio isolano, l’”Angelo Rizzoli” di Lacco Ameno, non è in grado di combattere una eventuale epidemia.

L’Organizzazione isola d’Ischia del PMLI ritiene che i sindaci e le amministrazioni borghesi dei comuni isolani abbiano l’inderogabile dovere di sollecitare l’applicazione dell’ultimo decreto “CuraItalia”, che permette la requisizione di strutture, come il cosiddetto Palazzo Reale di Ischia.

Adibito, sin dal 1877, a Stabilimento Militare termale, esso si compone di undici edifici, sorgenti termali, una stazione elioterapica, un parco di 30 mila metri quadri e può ospitare almeno 250 degenti! Che cosa si aspetta? Che la situazione isolana scoppi con tutte le conseguenze che si possono immaginare? Qualcuno ha chiesto ai cinesi di inviare aiuti e materiali ad Ischia.

I marxisti-leninisti dell’isola si augurano che non siano pretesti per una inaccettabile pubblicità; chiedono con forza e a gran voce, che ci si mobiliti per mettere a disposizione delle popolazioni isolane una struttura che oggi è in gran parte in disuso e che circa un quarto di secolo fa, un debole ma rispettabile movimento politico e popolare tentò di acquisire al patrimonio pubblico, attraverso migliaia di firme che chiedevano la smilitarizzazione di una struttura affidata al potere militare.

Non c’è tempo da perdere! L’uso degli spazi indicati può adeguatamente ridimensionare le carenze di un Ospedale che comunque non riuscirebbe a reggere all’urto violento, gravissimo e problematico quale quello del coronavirus.

Il primo passo deve essere una delibera intercomunale che solleciti il Prefetto a procedere concretamente.

Ischia, 17 marzo 2020

L’Organizzazione isola d’Ischia del PMLI