PRESUTTI: “AVANTI SUL PERCORSO DELL’ECOSOSTENIBILITA’ “


23

Aldo Presutti del Movimento “Dai una svolta alla nostra Isola”  ha lanciato un accorato sos:“Per il bene di Villa Mercede e per il futuro della nostra isola è giunto il momento di dimostrare che siamo una comunità forte ed unita. Non possiamo e non dobbiamo rassegnarci con il rischio di essere sopraffatti dall’indifferenza”.  “Villa Mercede, l’ospedale Rizzoli, gli imbarchi delle ambulanze, i rifiuti, la ricostruzione post sisma sono solo alcuni dei problemi che riguardano la nostra isola. C’è bisogno da parte di noi isolani di una consapevolezza delle criticità che danneggiano Ischia ed operare per la nostra comunità e per tutti quei turisti che ci onorano della loro presenza”.

Il leader del movimento civico lancia una proposta da mettere in campo per la ricostruzione post sisma a Casamicciola che punti alla tutela dell’ambiente. “Abbiamo visto che l’iniziativa plastic free ha dato una buona vetrina alla nostra isola. E non solo. Oltre ad un ritorno d’immagine con l’abolizione delle plastiche non biodegradabili abbiamo anche dato vita ad un percorso virtuoso in termini ambientali”, ha detto Presutti. E continuando: “Dobbiamo continuare su questo percorso e per questo l’idea del movimento civico ‘Dai una svolta alla nostra isola’ è quella di fare in modo che la ricostruzione delle aree post terremotate possa avvenire con materiale ecologico”. Secondo Presutti “bisogna ricostruire in sicurezza puntando all’antisisimico” e con un occhio “all’ambiente. Il recupero del materiale di risulta e l’impiego di materiale che punti alla sostenibilità non può che far bene alla nostra isola. In questo modo avremo case belle, moderne ed ecologiche”. Presutti prima di lanciare la proposta che vede la realizzazione di case ecosostenibili nel post sisma ha anche fatto uno studio di fattibilità. “Il costo per una casa di circa 100 mq, è di circa 50mila. Un prezzo fattibile. E non dimentichiamo che è eco-sostenibile ciò che porta ad agire l’uomo in modo che il consumo di risorse sia tale che la generazione successiva riceva la stessa quantità di risorse che noi abbiamo ricevuto dalla generazione precedente. La sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente fa sì che l’ecosostenibilità faccia la sua comparsa anche nella moda, da pochi anni a questa parte, con la moda ecosolidale; favorendo basso impatto ambientale sia nella coltivazione dei materiali sia nella produzione e commercializzazione dei capi”. La proposta del Movimento “Dai una svolta alla tua isola” presto arriverà sul tavolo del Commissario straordinario alla ricostruzione Carlo Schilardi.