PREVENZIONE DIABETE, CHE SUCCESSO PER LO STAND A ISCHIA


24

DI GIANNI VUOSO

Una domenica che non si può dimenticare certamente: 14 ottobre in Piazza degli Eroi, quando la FAND risulta essere lo stand più affollato della giornata.

Un appuntamento atteso, come era atteso l’evento promosso dal Comune di Ischia “PasseggiAmo per Ischia” che ha visto interdire al traffico buona parte del territorio comunale.

Più che soddisfatto il Presidente della FAND isola d’Ischia Alfonso Filisdeo: “In primo luogo, devo ringraziare tutti coloro che hanno collaborato per la migliore riuscita dell’iniziativa, medici, amici, sostenitori e pazienti che dedicano il loro tempo all’Associazione. Ovviamente, ringraziamenti doverosi anche all’Amministrazione comunale di Ischia che ci ha permesso di essere al centro della giornata ecologica. Credo sia doveroso aggiungere che ancora una volta, la nostra presenza è stata preziosa per quanti hanno scoperto, occasionalmente, di essere affetti da diabete. Questo conferma che il lavoro che la FAND isolana svolge è davvero prezioso. Se diamo uno sguardo ai dati emersi dalla iniziativa, possiamo dire che ben 150 persone si sono sottoposte all’indagine: in maggioranza, uomini (92). Fra le patologie più diffuse è emersa l’Ipertensione, ma soprattutto fra le donne (54%), mentre il Diabete colpisce in maggioranza gli uomini (al 37%). Un dato che dovrebbe far riflettere è quello che si riferisce agli infarti, presenti al 32% fra gli uomini, al 6% fra le donne. Un dato preoccupante che mette insieme uomini e donne è quello che si riferisce al sovrappeso, presente nel 60% di tutti coloro che si sono sottoposti alla visita. Sono informazioni queste, molto indicative che però ci autorizzano a sollecitare le nostre popolazioni a dedicare maggiore attenzione alla propria salute, soprattutto con la prevenzione”.

Sono ancora tanti quelli che con superficialità evitano di sapere, che preferiscono affidare le proprie condizioni di salute alla sorte, al destino. Molti non vogliono sapere. E’ ancora diffusa la convinzione secondo cui ognuno di noi affronterà la patologia quando questa sarà presente. Si ignora però che spesso, la patologia compare in forme subdole e nel massimo silenzio e pertanto, la prevenzione è ancora la strada migliore per intervenire in tempo, prima che sia troppo tardi.

Sono questi i concetti di base che spingono la FAND a svolgere la sua attività con iniziative più frequenti. “Forse, aggiunge il presidente Filisdeo, non è cattiva l’idea che ci è stata suggerita, di proporre una giornata della prevenzione ad ogni cambio di stagione, sia per essere più presenti sul territorio, sia per inoltrarci in ogni nuova stagione, con animo più sereno”.