PROCIDA, FIACCOLATA PER IL CITTADINO PROSCIOLTO DALLE ACCUSE DI ABUSI SU MINORE


25

Sono trascorsi pochi giorni dal proscioglimento del cittadino procidano accusato di violenza su una minore, e la comunità dell’isola di Arturo ha deciso di manifestare tutta la propria solidarietà al protagonista della brutta avventura organizzando una fiaccolata. Un modo per tenere viva l’attenzione sull’importanza di non etichettare, prima che siano effettuati tutti i riscontri del caso, un cittadino di ingiuste accuse. La fiaccolata partirà martedì 9 aprile da piazza Posta e arriverà fino a Marina Grande.

Lo scopo della manifestazione consiste nel sensibilizzare il ritorno a casa del figlio dell’uomo accusato di violenza, il piccolo infatti, a seguito della vicenda giudiziaria era stato affidato in maniera precauzionale a un centro in attesa dei risvolti giudiziari. La comunità procidana auspica che il piccolo possa tornare quanto prima alle cure del padre. Per velocizzare l’iter era anche partita una raccolta firme per fare in modo che per lo meno, in attesa che il procedimento giudiziario andasse avanti, il bambino fosse affidato a un familiare. Una richiesta non accolta che ancora oggi costringe il bambino a stare lontano dall’affetto paterno.