PROCIDA, FIRMATA LA CONVENZIONE PER L’ACQUISTO DI 5 DEFIBRILLATORI

0

In Italia le malattie cardiovascolari sono la causa di oltre il 41% dei decessi mentre le morti cardiache improvvise, in cui il decesso avviene entro un’ora dall’insorgenza dei sintomi, colpiscono ogni anno tra i 45.000 e i 60.000 italiani ( Fonte ISTAT: tavole dati Causa di morte). Su cento persone colpite da un attacco di cuore per una fibrillazione ventricolare un terzo dei pazienti muore prima di raggiungere l’ospedale. Essendo tempo-correlata, la percentuale di sopravvivenza si abbassa di circa il 7% per ogni minuto di ritardo dell’intervento.

I fattori che incidono positivamente sulle probabilità di sopravvivenza delle vittime sono strettamente dipendenti dalla precocità di intervento. Uno strumento utile per ridurre la portata del fenomeno è il defibrillatore: esso è in grado di riconoscere la fibrillazione ventricolare e, con uno shock elettrico, interromperla.

L’Assessore Rossella Lauro ha condiviso: “Nel mese di aprile 2019 la Città Metropolitana ha pubblicato una manifestazione di interesse indirizzata ai Comuni per l’acquisto di defibrillatori. Il Comune di Procida ha aderito al progetto ‘Città Sicure’ per acquistare 5 defibrillatori da installare nelle scritte pubbliche dislocate sul territorio. Con determina del 30 dicembre 2019 la Città Metropolitana ha approvato la convenzione ex art. 15 L. 241/90 per trasferire risorse al Comune confermando l’acquistare dei defibrillatori richiesti dal nostro ente”.