PROCIDA, INCHIESTA “FINAL BERTH”: IL PROCESSO SLITTA A SETTEMBRE


24

Slitta nuovamente la ripresa del processo ai venti imputati per l’inchiesta “Final Berth”, deflagrata quasi un anno e mezzo fa sull’isola di Procida. Lo scorso settembre, omissioni e difetti di notifica per alcuni degli imputati avevano indotto il giudice a disporre nuove notifiche e aggiornare il processo al 16 febbraio, giorno in cui un’astensione da parte degli operatori forensi aveva imposto il rinvio.  Stavolta invece è stata la volontà di riunire le posizioni processuali degli imputati a quella dell’indagato-chiave dell’inchiesta, l’ex colonnello della Polizia municipale Giuseppe Trotta, a indurre le difese e ovviamente lo stesso pubblico ministero a concordare col presidente della prima sezione, collegio A, del Tribunale di Napoli una data in cui chiedere la riunione dei due rami del processo scaturiti dalla stessa inchiesta. Tale data è stata individuata nel 28 settembre, quando verrà inoltrata una formale istanza di riunione dei procedimenti in corso. Trotta aveva visto stralciata la sua posizione quasi un anno fa, nell’udienza preliminare dello scorso 13 giugno, quando il Gup Tommaso Miranda dispose il ritorno degli atti al pubblico ministero

SHARE