PROCIDA, LA MINORANZA SPARA A ZERO: AMBROSINO & CO. DIMENTICANO LA SANITA’

1

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CONSILIARE “PROCIDA PER TUTTI”

Adesso possiamo stare più tranquilli. Tranquilli si! Perché abbiamo toccato davvero il fondo ieri sera , nell’ultima seduta del Consiglio Comunale del 19/11/2021. Dal fondo , se non ci si rimane appiccicati in eterno, si può solo risalire.
All’ordine del giorno un argomento importante proposto dalla minoranza :la Sanità….ma ahimè ,non abbastanza importante da poter distogliere l’attenzione dalla grandiosità dell’evento di Procida capitale(della cultura?).
Siamo stati tacciati di strumentalizzazione, cosa indegna ed offensiva. Lo scorso anno, prima della proclamazione di Procida capitale era stata richiesta la costituzione di un tavolo tecnico e permanente, anche in vista dell’emergenza covid. Fu rifiutato in pubblico consesso!
Ora si chiede perché mai non abbiamo fatto richiesta di convocazione di Commissione consiliare, bella domanda! Perché? La risposta alla domanda non si fa attendere molto e, dunque, alla richiesta, immediatamente formulata e rivolta all’amministrazione,di discutere le problematiche in Commissione, arriva un nuovo,sonoro quanto determinato NO.
Cosa dedurre?
La Sanità non si discute! È vietato toccare l’argomento!(Al pari della comunicazione istituzionale, cavillosamente evitata per la terza volta!).
A detta del primo cittadino, non sono state disattese le ingiunzioni della sentenza del TAR. Abbiamo il pronto soccorso!
FALSO! Abbiamo il primo soccorso, non pronto soccorso. La differenza è sostanziale.
Abbiamo tre medici , più uno (ginecologo) gentilmente e generosamente offerto . Perché lamentarsi proprio ora che va tutto a meraviglia e Comune e ASL hanno sigillato un felice connubio?
Se è tutta una meraviglia…perché non abbiamo un presidio ospedaliero funzionante a livello anche ambulatoriale come circa15 anni fa ? Dove stanno il cardiologo , l’endocrinologo , il gastroenterologo, il pediatra….?
Perché non si effettuano interventi come allora?
Lo sappiamo bene che la Sanità non è materia di competenza comunale. Lo sappiamo bene che è materia di competenza della Regione. Lo sappiamo bene ,non era necessario sottolinearlo. Sappiamo bene chi ha operato i tagli. Il perché è facilmente deducibile.
La stessa persona che ci priva di dignità sanitaria si prodiga nel sostenere la causa di Procida capitale! Ci investe pure! Elargizioni fatte con mano destra per riprenderle, presumibilmente , con la sinistra! E alla fine….si chiude il cerchio! Perché poi, sempre di cerchio si tratta!
Poveri ingenui e illusi quanti avevano riposto speranza e fiducia nell’importante evento di Procida capitale ! Poveri illusi quanti avevano auspicato
un intervento massivo ed efficace che portasse all’attenzione degli Enti preposti la problematica sanitaria isolana .
Era questo il momento giusto di “combattere” per nostri sacrosanti diritti alla vita e alla salute! E avremmo tutti guardato con maggiore benevolenza ai molteplici eventi mondani previsti per l’anno 2022. L’anno passerà, gli eventi pure….i problemi rimarranno e non basteranno le immagini della bellissima Procida su copertine di riviste nazionali e internazionali a risolvere una delle problematiche più importanti , anzi la prima in assoluto.
Per il resto….che dire, siamo noiosi, invidiosi, fastidiosi …vediamo problemi lì dove c’è bellezza, allegria, speranza e …motivazione! Che barba che siamo! Roviniamo tutti i momenti belli!
Ah….giusto per la forma ,a chi è così attento ai punti, le virgole, sfumature semantiche e provenienze etimologiche… si consiglia di moderare o quanto meno mitigare le espressioni di fastidio quando parlano i consiglieri di minoranza…non è piacevole assistervi né qualificante in positivo sotto il profilo istituzionale.
Alla prossima! Noi continueremo a tediarvi!