PROCIDA, L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

51

Gli Assessori procidani Nico Granito e Lucia Mameli hanno condiviso: “La parte preponderante della ricchezza di Procida è il turismo. La stagione estiva è alle porte e le difficoltà organizzative emergono ponendoci molte domande sapendo che le risposte non possono che essere date con prudenza. Il virus è ancora tra noi e le attenzioni devono essere messe a punto per la salvaguardia prima di tutto della salute pubblica. Le Associazioni di categoria Casartigiani e Confcommercio hanno ben accolto l’invito dell’amministrazione comunale di condividere un percorso ed un piano di lavoro e in virtù di tale collaborazione in data 4 maggio si è dato seguito al secondo incontro del “tavolo tecnico” per informare le Associazioni sulla volontà dell’amministrazione comunale di accogliere una forte riduzione, se non anche della completa esenzione, per l’anno 2020 della TARI e per le utenze non domestiche in regola con i pagamenti pregressi della stessa.

Tale possibilità dovrà essere verificata con le opportune sedi competenti (Revisori dei Conti, Stato). Tanti gli spunti di riflessione e di confronto ma l’argomento emergente è stato quello sulle “spiagge”. Come utilizzarle? Come organizzarle? A tale scopo lunedì 11 maggio p.v.  l’amministrazione incontrerà prima gli imprenditori balneari e, poi, i rappresentanti delle altre categorie. L’amministrazione porrà la massima attenzione per rispondere alle esigenze di tutti,fermo restando le  linee guida che saranno emanate dal governo.  L’auspicio è di poter alleggerire questa “sindrome della capanna” che ci ha visto rinchiusi tra le proprie mura. Il mare, le spiagge, il sole gli sguardi, gli incontri anche se distanti portano sempre arricchimento in ognuno di noi. Confidiamo sempre che il meglio stia per arrivare. Ringraziamo le associazioni presenti al tavolo tecnico nelle persone di Leonardo Costagliola, Angelo Pitaccolo, Maurizio Frantellizzi, Ignazio Righi. Il responsabile dell’ufficio finanziario dott. Giovanni Marino e il funzionario comunale Signor Antonio Barone.”