PROCIDA, MENICO SCALA ACCUSA: “ABBONAMENTO SCOLASTICO BUS, ALTRO FLOP”


54

DI MENICO SCALA

L’Amministrazione guidata dal indaco Ambrosino chiude il 2018 così come aveva chiuso i precedenti anni, ovvero con atti incongruenti che, nei fatti, dimostrano l’approssimazione con cui si sta amministrando il territorio.

L’ennesimo atto strampalato lo apprendiamo nel leggere la delibera di Giunta con cui si assegnano ad un solo cittadino i benefici finanziari per aver acquistato l’abbonamento scolastico dell’autobus. Quindi, a fronte di tanti strombazzamenti, un solo cittadino (neanche quelli del “cerchio magico” che si sono strappati le vesti perché fosse posto in essere hanno risposto all’iniziativa) ha aderito alla proposta dell’amministrazione che ha preferito, evidentemente, il nulla anziché destinare i circa 7.500 euro stanziati per eliminare l’odiosa tassa di sbarco per i “figli di Procida”.

Come si pensa di diminuire il traffico privato con un servizio pubblico effettuato da mezzi stravecchi e che passano ogni “morte di papa” e con la direttrice principale interrotta per i lavori di metanizzazione?

Più che inventarsi idee strambe o ripercorrere strade (divieti) che nel corso degli ultimi trent’anni hanno dimostrato tutte le proprie lacune, bisogna studiare e programmare una diversa mobilità per il territorio. Dal primo giorno dell’insediamento dell’Amministrazione Ambrosino, giugno 2015, abbiamo chiesto di allestire, in consiglio comunale, apposite commissione di studio con la partecipazione di tutti i soggetti interessati in modo tale da condividerne le proposte e le scelte. Inutile dire che ancora stiamo aspettando!!!

Tra pochi mesi ritornerà il valzer di divieti e delle conseguenti polemiche e migliaia di permessi di circolazione in deroga.

Quando chiederemo alla Regione e all’EAV un servizio pubblico più decoroso ed efficiente?

Quando procederemo ad una risistemazione di aree di parcheggio e strisce blu?

Quando sarà possibile ridisegnare ZTL, almeno nel pieno del centro storico e nelle zone a maggiore concentrazione turistica?

Quando avremo un servizio di scuolabus?

Quando riusciremo ad avere abbonamenti combinati autobus-traghetti per pendolari e studenti?

L’auspicio è che il 2019 sia l’anno in cui, piuttosto che continuare a criticare “quelli di prima”, oppure a fare annunci a favore di giornali e telecamere per attirare qualche like, si riesca a vedere almeno un elemento di novità positivo per i cittadini.

  • CONSIGLIERE COMUNALE “PER PROCIDA”