PROCIDA, SCALA: “SI PUBBLICHINO I BENEFICIARI DEI SOLDI PUBBLICI PER LO SPRAR”


28

A Procida nei giorni scorsi,il consigliere comunale Menico Scala ha presentato una interrogazione da discutere in una delle prossime sedute del Civico Consesso, nella quale chiede di conoscere i dettaglia del progetto SPRAR rendendo pubblici le modalità e beneficiari di incarichi e forniture avvenute attraverso la LESS Soc. Coop. Sociale a r. l..Nel documento si legge: “Premesso che con Determina del 5 febbraio 2018 è stato aggiudicato il servizio per accoglienza a favore dei rifugiati alla Associazione LESS Impresa Sociale Onlus, risultataprima in graduatoria;in data 16/05/2018 è stato stipulato il contratto di appalto, Rep. n. 81/2018, tra il Comunedi Procida e l’Associazione LESS Impresa Sociale Onlus per lo svolgimento delle attivitàdi accoglienza a favore dei rifugiati e richiedenti asilo relative ai 34 posti ordinari previstidall’art. 3 comma 2 lett. a) del DM Ministero dell’Interno del 10 Agosto 2016;che detto contratto è stato corretto ed integrato con determina n. 198/909 del 15/11/2018registrata all’Agenzia delle Entrate di Ischia al n. 667 serie III;le attività previste dal contratto sono state avviate in data 05.10.2018 e saranno ultimateentro 31.11.2020;con nota prot. n. 017680 del 2018 la LESS trasmetteva a questo Ente ladocumentazione relativa alla trasformazione avvenuta da “LESS ImpresaSociale Onlus” in “LESS Soc. Coop. Sociale a r. l.” avente la medesima sede e P. IVA;Considerato che:il progetto è in fase avanzata e che, a fronte di fatture di pagamento che il Comune è chiamato a pagare, nei confronti della Less, agli atti del Comune non sono riscontrabili quali siano i fornitori della medesima né le modalità con le quali siano stati scelti né, tantomeno, si ha riscontro sulle modalità di affidamento e scelta di eventuale personale o ulteriori soggetti che hanno provveduto a fornire beni, servizi e prestazioni professionali;Si interroga il Sindaco, per nell’ambito della trasparenza tanto annunciata ad inizio mandato, si impegni perché, entro il massimo di 60 gg, vengano resi pubblici e documentati:le generalità dei fornitori e modalità di selezione degli stessi;le generalità e le modalità di selezione di eventuale personale impegnato nel progetto;le generalità e le modalità di selezione degli immobili che ospitano i migranti.

Si comunica che la presente nota verrà inviata per conoscenza alla Procura della Repubblica di Napoli e al Comando della Guardia di Finanza di Pozzuoli, competente per il territorio, al fine di effettuare gli opportuni riscontri”.