RIAPERTO IL CENTRO PER L’IMPIEGO A ISCHIA


34

Presso i locali del Polifunzionale di via Morgioni si è svolta ieri mattina la cerimonia d’inaugurazione del Centro per l’Impiego. Erano presenti numerosi esponenti dei vari enti locali per questo evento che rappresenta un ulteriore passo verso la normalità dopo il dramma di un anno fa. Il sisma del 21 agosto danneggiò infatti i locali della sede casamicciolese del Centro, e per un anno gli impiegati e le migliaia di utenti isolani sono stati costretti a estenuanti spole con gli uffici della terraferma. Un disagio a cui ha posto fine la collaborazione tra il Comune di Ischia e la Regione Campania, che a sua volta ha rilevato la competenza dei Centri per l’impiego dall’ex Provincia. È stata proprio l’assessore regionale al lavoro, dottoressa Sonia Palmeri, a tagliare il simbolico nastro insieme al sindaco Enzo Ferrandino.«Per noi della Regione – ha dichiarato l’assessore – questo ufficio è stato una priorità, e non poteva essere altrimenti per chi è chiamato a contribuire al rilancio di un’intera comunità dopo lo shock del sisma, anche e soprattutto dal punto di vista del lavoro.  Molti giovani isolani hanno bisogno di questo servizio, oltre che tanti altri utenti. Ho voluto dare le giuste garanzie anche ai dipendenti dell’ufficio. Adesso ci stiamo occupando delle strutture e le infrastrutture di tutti i sei comuni di questa meravigliosa isola. Dobbiamo presto ritrasferire il servizio presso i locali degli uffici di Casamicciola e sono certa che la Città Metropolitana non porrà veti: insieme alle funzioni, passano di mano anche le strutture. Il passo che oggi abbiamo compiuto è frutto della nostra testardaggine, e sono sicura che tutti i cittadini ci saranno grati. Ringrazio tutti coloro che ci sono stati vicino in questa vicenda. Il Governo ha stanziato due miliardi per potenziare i Centri dell’impiego. Presto si vedranno gli effetti, sia a livello di servizi che di infrastrutture». Alla cerimonia hanno presenziato anche l’europarlamentare ed ex sindaco di Ischia Giosi Ferrandino, il consigliere regionale Lello Topo, il sindaco di Barano Dionigi Gaudioso e il suo predecessore Paolino Buono, indicato da molti come uno dei massimi artefici della riapertura del Centro insieme a Enzo Ferrandino e Giovanni Sorrentino. Presenti anche altri consiglieri comunali a partire da Ottorino Mattera,  il consigliere casamicciolese Nunzia Piro, e l’ingegner Russo, addetto al patrimonio della Regione. L’ufficio di via Morgioni, almeno in questi primi mesi, sarà diretto dal dottor Giovanni Noviello, responsabile del Centro per l’impiego di Afragola, che ha assicurato la sua presenza almeno una volta alla settimana sull’isola.