CASAMICCIOLA, PARLA CIOFFI: “VEDO IL CASTAGNA BIS, E GIOSI…”


12

«Giosi Ferrandino? Diventa difficile candidarsi a Casamicciola quando sei alle prese con la campagna elettorale per le Europee, che richiede sforzi enormi. Se questa maggioranza resta compatta con GB candidato, non avrebbe interesse: in fondo quello che gli sta a cuore è che certi “personaggi” non tornino al governo del paese». Parola di Riccardo Cioffi, che in una lunga intervista rilasciata oggi a Il Golfo delinea i possibili scenari elettorali nel Comune termale. «Casamicciola non ha certo bisogno di figure come Arnaldo Ferrandino o Luigi Mennella quanto magari di un leader in grado di traghettare tanti giovani e volti nuovi. Ma non succederà, perché nessuno vuole lasciare nemmeno una piccola parte di quello che ha catalizzato». E ricorda una “storica” rivalità: «I miei scontri con Salvatore Sirabella erano epici, ma alla fine si riusciva tranquillamente a discutere di tutto davanti a un buon caffè.  Ero affascinato dalla figura di Pompeo Barbieri, secondo me sarebbe diventato un ottimo sindaco: purtroppo il destino non volle e se lo portò via prematuramente»