RICOSTRUZIONE, 12 MILIONI PER LE SCUOLE


34

«I Comuni sono stati nominati soggetti attuatori così come prevede la legge in quanto sono i proprietari degli edifici scolatici. Potranno procedere ad affidare le progettazioni per le scuole ed a questo scopo abbiamo loro concesso un’anticipazione pari al 30% delle spese tecniche. I Comuni in questo modo non devono anticipare delle somme. Cerchiamo di andare incontro alle difficoltà degli Enti nell’ottica di una proficua collaborazione istituzionale». Parole del commissario delegato alla ricostruzione post-sisma, Carlo Schilardi, in una intervista a Il Golfo rilasciata oggi, che spiega:«Sono complessivamente una dozzina di edifici scolastici presenti a Casamicciola, Lacco Ameno e Forio. Il piano è molto articolato perché tiene conto innanzitutto dei primi lavori di somma urgenza effettuati all’indomani del sisma dalla struttura del Commissariato per l’emergenza. Poi sono elencati gli interventi finanziati dal Ministero dell’Istruzione ed il residuo è tutto ciò che è stato previsto dalla struttura commissariale. Il tutto per una spesa di circa 12 milioni di euro. Insomma un investimento importante per le strutture scolastiche. Con i fondi a disposizione abbiamo approvato il piano che prevede i lavori nelle scuole ed il primo stralcio economico che comprende anche le spese tecniche».