RICOSTRUZIONE, SCHILARDI: “ENTRO DICEMBRE STOP ALL’ACCOGLIENZA ALBERGHIERA”


62

«Entro dicembre chi vive ancora in albergo dovrà lasciarlo. Non sono ammesse più proroghe. Ci sono circa 230 persone che rappresentano circa 70 nuclei familiari che vivono in queste strutture. Li aiuteremo con il Cas sia che siano proprietari di casa che affittuari. Per entrambi abbiamo previsto degli incentivi economici affinché per loro ci sia una sistemazione più dignitosa rispetto all’albergo». Parole del commissario alla Ricostruzione, Carlo Schilardi, in una intervista rilasciata oggi a Il Golfo, che aggiunge:«Spero che tra un anno avremo 200/300 piccoli cantieri a lavoro per la ricostruzione. Dobbiamo però tener presente un altro aspetto: la ricostruzione spetta al privato. Noi come commissariato finanziamo e stabiliamo le regole, il Comune condona ed autorizza ed il provato deve ricostruire».