RUN4UNITY, A ISCHIA CENTINAIA DI PARTECIPANTI


40

Ieri mattina, lungo il centro di Ischia, hanno marciato per testimoniare il loro impegno per la pace ben 250  ragazzi di Ischia e della Campania. Non una manifestazione spontanea, ma una staffetta mondiale chiamata Run4Unity, evento mondiale con il quale ragazzi dei vari angoli del pianeta stanno correndo, secondo i propri fusi orari, in una staffetta mondiale, per dichiarare il loro impegno a costruire l’unità fra i popoli, a promuovere la salvaguardia dell’ambiente, il progetto ”fame zero”, e a costruire la pace che nasce dal rispetto delle diversità. Un percorso per la pace, dunque, che ha attraversato diverse strade per lanciare un messaggio forte di tutela dell’ambiente e rispetto di sé e degli altri. Sventolando bandiere colorate verso il cielo sono partiti di primo mattino da Piazza Antica Reggia alla volta di via Roma, sfilando sul lungomare C. Colombo, Via Francesco Sogliuzzo, via Antoni Sogliuzzo, per poi raggiungere Piazza degli Eroi, via Edgardo Cortese e, infine, la Pineta Nenzi Bozzi. E’ lì che si è svolto il time out mondiale previsto per mezzogiorno a cui ha fatto seguito un vero e proprio concerto e diversi laboratori. Una mattinata di educazione ambientale che ha visto Chambara, per imparare il rispetto di sé e degli altri,  progetti di riciclo, murales e la piantumazione di tre lecci all’interno della Pineta Nenzi Bozzi. I 250 ragazzi dagli 11 ai 17 anni, di cui 90 provenienti da tutta la Campania, hanno così trascorso la giornata imparando a differenziare con l’ausilio di una realtà virtuale con la Fondazione Diana di Caserta.“Lascia il tuo segno”, questo il titolo di un altro laboratorio durante il quale è stato realizzato un murales per rendere più bello un alcuni muri della pineta, imbrattati ora con un murales targato ‘run4unity’.  Attraverso alcuni stand posizionati in piazzetta San Girolamo è stato poi possibile effettuare il calcolo dell’impronta ecologica per scoprire qual è il proprio stile di vita, imparare le regole del riciclo dalle bottiglie di plastica ai fiori secchi scoprendo così che tutto può rivivere. Non sono mancate esperienze legate al futuro del nostro mare con esperimenti di acidificazione del mare, i famosi Vents ben visibili sotto al Castello Aragonese. Patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale e sostenuto dall’Amministrazione comunale di Ischia, l’evento è stato organizzato dai Ragazzi per l’Unità. L’iniziativa, che presenta azioni di solidarietà ed esperienze di cittadinanza attiva, ha l’obiettivo di offrire un’occasione di incontro e confronto fra le nuove generazioni che vivono nel territorio campano e nell’isola ospitante. E ancora, momenti sportivi, presentazioni di stand sui temi dell’evento e, alle 12,00, il Time Out per la Pace, vogliono dire che quest’ultima non è irraggiungibile se, a partire da ciascuno, si vive un’ etica della reciprocità”. Nel mondo, le diverse tappe di Run4unity,stanno attraversando luoghi simbolo di pace, passeranno vicino a confini di Paesi in guerra, scenderanno nei quartieri dove si vivono forti tensioni, come in Terra Santa, correranno sulla linea dell’Equatore come nelle grandi capitali: da Manila, a Città del Capo; da Budapest a Parigi, Lisbona, Oslo; da Nairobi a Città del Messico, San Paolo, Lima, Buenos Aires, New York.