SALVATI A ISCHIA E RIGOPIANO, I BAMBINI PREMIATI DAI VIGILI DEL FUOCO


10

Una cerimonia festosa, grazie alla presenza di tanti bambini, ma allo stesso tempo toccante. E’ quella andata in scena sabato scorso al Teatro Pacini di Fucecchio dove l’amministrazione comunale e l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, col patrocinio della Regione Toscana, hanno assegnato sette borse di studio ad altrettanti bambini coinvolti nei tragici eventi calamitosi di Ischia e Rigopiano. Una borsa di studio è stata assegnata anche al figlio di Daniele Pucci, un valoroso Vigile del Fuoco di Limite sull’Arno, prematuramente scomparso. All’evento, presentato con straordinaria partecipazione dal noto conduttore Gaetano Gennai, sono intervenuti il Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco Ing. Gioacchino Giomi, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Firenze, Ing. Claudio Chiavacci, il Direttore Regione Toscana dei Vigili del Fuoco, Ing. Gregorio Agresta, il Presidente dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Roberto Pecchioli, il tesoriere Mario Sparnacci, il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, l’Arciprete della Collegiata di Fucecchio, Mons. Andrea Pio Cristiani, e il sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli. Erano presenti anche l’on. Dario Parrini, il consigliere regionale Enrico Sostegni, tutti i comandanti provinciali della Toscana del Corpo dei Vigili del Fuoco e, sul palco, sono saliti i rappresentanti di tutte le varie specializzazioni. Ai bambini assegnatari delle borse di studio è stata anche donata una pergamena in ricordo della giornata e una statuetta raffigurante un vigile del fuoco con un bambino in braccio. L’iniziativa è stata anche l’occasione per rendere omaggio al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, protagonista in questi ultimi anni in molte eventi calamitosi oltre che nei consueti interventi quotidiani. L’iniziativa è stata possibile  grazie alla sensibilità di alcune importanti aziende del territorio che hanno contributo alle borse di studio: Conad, Banca di Cambiano, Sammontana, Industrie Bitossi, Oleificio Montalbano, Gruppo Sesa, Hotel Da Vinci, Ristorante Pizzeria ViVa. La cerimonia è stata allietata dalla presenza dei figuranti e degli sbandieratori della Contrada Porta Bernarda mentre la sera le famiglie sono state ospiti della Contrada Sant’Andrea.

FONTE GONEWS

SHARE