SANITA’: ALL’ASL 70 NUOVI INFERMIERI, MA NESSUNO A ISCHIA

10

Si sono concluse ieri mattina alla Mostra d’Oltremare di Napoli le procedure amministrative per l’assunzione a tempo indeterminato di 797 infermieri che hanno superato il concorso bandito dall’azienda ospedaliera Cardarelli e che prendono servizio nelle strutture delle Asl di Napoli, al Pascale e al Policlinico Federico II. In particolare, 567 infermieri sono stati assegnati all’Asl Napoli 1, 70 all’Asl Napoli 2, 130 all’Asl Napoli 3, 20 al Pascale e 10 al Policlinico Federico II.

Nessuno dei circa 800 infermieri ovvero dei 70 destinati all’Asl Napoli 2 Nord, presterà servizio all’ospedale Rizzoli. «Per Ischia e Procida – hanno fatto sapere dalla direzione dell’Azienda Sanitaria Locale – stiamo portando avanti una procedura dedicata di mobilità extraregionale». Il rischio, altrimenti, sarebbe stato di avere situazioni già verificatisi per altri concorsi. I candidati avendo alternative avrebbero scelto di andare altrove. Ischia e Procida, infatti, da tempo lamentano carenza di personale. Non solo infermieri. Mancano anche medici. Carenze legate soprattutto dalle condizioni di insularità dei due territori e che ha spinto, nel corso nel tempo, gran parte dei lavoratori non residenti del comparto ospedaliero nostrano a trasferirsi in altri nosocomi sulla terraferma.