SCREENING IMPOSSIBILI, ENZO FERRANDINO SCRIVE ALL’ASL

7

Il sindaco d’Ischia Enzo Ferrandino ha indirizzato una nota al direttore generale dell’Asl Na 2 Nord lamentando l’oggettiva difficoltà registrata da molti genitori a sottoporsi allo screening volontario in grado di agevolare ed accelerare l’apertura delle scuole. Ecco di seguito la nota trasmessa ad Antonio D’Amore:


Con Ordinanza n. 92 del 23 novembre 2020 il Presidente della Regione Campania, fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico con riferimento al territorio della Regione Campania, ha stabilito con decorrenza 25 novembre la possibilità  della ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e della scuola della infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) nonché l’attività didattica in presenza della prima classe delle Scuole Primarie, demandando alle ASSL territorialmente competenti, il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci dei dati di rispettivo interesse,  consentendo altresì ai Sindaci -sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza- l’adozione di provvedimenti di sospensione delle attività in presenza o di altre misure restrittive e demandando  ai dirigenti scolastici la verifica delle ulteriori condizioni anche relative al personale in servizio per l’esercizio in sicurezza dell’attività didattica in presenza. All’uopo occorre rilevare che,  allo stato,  da informazioni pervenute,  l’attività si screening destinata alla popolazione scolastica ed ai familiari sia pure effettuata su base volontaria,  procede con una certa lentezza anche a causa della riferita difficoltà da parte delle famiglie di prenotare presso i competenti uffici ASL l’ effettuazione degli esami tendenti ad escludere la positività al Covid 19 .

Si chiede conseguentemente di valutare la possibilità di individuare un’ apposita linea e  numero telefonico dedicato e  diretto per l’isola di Ischia cui assicurare  la più ampia diffusione, per procedere alle attività di screening nel più breve tempo possibile onde consentire alle amministrazioni  di valutare la possibilità di ripristinare le attività scolastiche in presenza alla luce di dati il più possibile attendibili in ordine al livello di contagi sul territorio comunale. In attesa di cortese urgente riscontro l’occasione è gradita per porgere cordialità.