SCUOLA: INSEGNARE L’ITALIANO AGLI STRANIERI, CORSO DEL CIDI


23

Il Centro d’Iniziativa Democratica degli Insegnanti dell’isola d’Ischia propone “Insegnare l’italiano a stranieri – Percorso di formazione e aggiornamento professionale sulla glottodidattica dell’italiano
a stranieri finalizzato al conseguimento della CErtificazione in Didattica dell’Italiano a Stranieri (CEDILS) rilasciata dal Laboratorio Itals dell’Università Ca’ Foscari di Venezia”.

Le attività, seguite dal tutor Giovanna Tessitore, docente esperta Italiano L2, si terranno nell’isola d’Ischia nel periodo novembre 2018/aprile 2019 e culmineranno nell’esame di certificazione CEDILS sulla nostra isola. In particolare sono previste 12 ore di autoaggiornamento, 12 ore di studio personale, 16 ore di corso propedeutico all’esame tenuto da un formatore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, nonché l’esame di certificazione CEDILS della durata di cinque ore con una serie di prove scritte di carattere teorico e pratico.

La certificazioni CEDILS è riconosciuta dal MIUR (DM 92/2016) per accesso alla classe di concorso A23 “Italiano per discenti stranieri alloglotti” (insegnamento di Italiano L2 nella Scuola secondaria di I e II grado e nei percorsi di istruzione per gli adulti, nonché di Laboratori di Italiano L2 nella scuola dell’infanzia e primaria), valutazione in graduatorie e concorsi nella scuola. Nel fascicolo informativo presente sul sito www.ischiacidi.it è possibile verificare i requisiti di accesso alla classe di concorso A23 per i docenti abilitati (compresi quelli con contratto a tempo indeterminato che desiderano procedere alla mobilità professionale) e non abilitati.

Possono sostenere l’esame di certificazione: cittadini italiani o stranieri in possesso di una laurea: triennale o magistrale o specialistica o quadriennale del vecchio ordinamento (meglio se tale laurea è in Lettere o Lingue o Scienze dell’educazione e della formazione o discipline affini); docenti non laureati in servizio nelle scuole di ogni ordine e grado; cittadini italiani non laureati che possano attestare almeno cinque anni di insegnamento dell’italiano a stranieri nelle scuole di ogni ordine e grado.

Il CIDI, già soggetto qualificato per l’aggiornamento e la formazione del personale della scuola (Protocollo n. 1217 del 5.07.2005), è stato confermato secondo la Direttiva 170/2016.
L’iniziativa si configura come attività di aggiornamento professionale e dà diritto, ai sensi degli artt. 64 e 65 del C.C.N.L., a richiedere l’esonero dal servizio.

Sul sito www.ischiacidi.it gli interessati potranno scaricare sia un fascicolo informativo sulle attività programmate, sia l’apposito modulo di iscrizione che, accompagnato dalla relativa quota di partecipazione, dovrà pervenire direttamente al CIDI isola d’Ischia, anche via mail, entro e non oltre il prossimo 5 novembre 2018. Attenzione: le iscrizioni potranno essere chiuse con anticipo, al raggiungimento del numero massimo dei posti disponibili.

E’ attivo uno sportello informativo ogni lunedì e giovedì dalle ore 18 alle ore 20 presso la sede del CIDI Isola d’Ischia in Via delle ginestre 3 ad Ischia.