“SEMPRE PER LACCO AMENO”, IL PROGRAMMA: PARCO PROGETTI E AMBIENTE

8

Prosegue il nostro “viaggio” nel programma elettorale della lista “Sempre per Lacco Ameno”, che candida alla carica di sindaco Domenico De Siano. Oggi i riflettori sono puntati su altre due tematiche decisamente importanti per la comunità lacchese, ossia Parco Progetti e Ambiente.

PARCO PROGETTI

Guardare al futuro è la nostra grande aspirazione, ma non vogliamo solo creare uno slogan pubblicitario, dobbiamo essere concreti e, per esserlo, bisogna avviare una serie di progetti, dalla scuola al polo museale, dal ridisegnare l’ingresso del paese al costone di Montevico. L’ingresso del paese, ormai trascurato da anni, deve essere modificato, deve diventare il biglietto da visita del nostro paese. Un ingresso coerente con la nostra storia e moderno allo stesso tempo, in linea con la nostra idea di mobilità. Un concorso di idee può essere la risposta adatta in modo da poter scegliere con i nostri giovani che paese vogliamo presentare. Maggiore sensibilità deve esserci per i bambini, dovranno essere individuate delle aree dove possano giocare in sicurezza e tranquillità. L’avvio di queste progettazioni sarà l’inizio del futuro di Lacco Ameno.

AMBIENTE

Per una località come Lacco Ameno non proteggere l’ambiente significa andare incontro a un vero e proprio suicidio sociale ed economico. Proteggere l’ambiente vuol dire, innanzitutto, rilanciare l’agricoltura. Come? Con una filiera controllata, con un protocollo concordato con le associazioni di categoria, con la creazione di un marchio di qualità – la Denominazione Comunale – incentivando i locali e gli alberghi che aderiscono all’iniziativa. L’enogastronomia può essere una delle armi principali per il rilancio dell’offerta turistica. Altrettanto importante e indispensabile sarà la depurazione delle acque. Materia commissariata dalla Regione e al centro anche di un dibattito scientifico sul come affrontare l’argomento: depuratori o condotte? Non ha importanza come, l’importante è affrontare e risolvere una questione che ormai dura da 50 anni. Salvaguardare l’ambiente con atti concreti: consumo di suolo zero, creazione di un’oasi naturalistica e, perché no, gettando le basi per il parco dell’Epomeo, ultima grande risorsa della nostra isola e risorsa da gestire turisticamente e non con la cementificazione. D’intesa con il Regno di Nettuno, al fine di preservare l’area di Varulo e di renderla “area protetta” all’interno della stessa area marina protetta, un progetto per preservarla e farla diventare punto di attrazione per residenti e quanti sceglieranno Lacco Ameno e l’isola d’Ischia per le loro vacanze. Tutela, gestione e fruizione del bene ambientale nel pieno rispetto dell’habitat, delle specie e dei luoghi. Tutela e salvaguardia della Poseidonia tramite il ripristino del parco boe al fine di disciplinare gli ancoraggi.