SERVIZIO CIVILE, PUBBLICATO IL BANDO: SEI VOLONTARI PER PROCIDA

44
Un’esperienza di volontariato da impiegare in progetti di servizio Civile Universale. E’ di queste ore il bando nazionale per la selezione di oltre 50 mila volontari. Per l’isola di Procida l’ANCI Campania selezionerà sei volontari.
A rappresentarlo il cons. Luigi Primario:
“Pubblicato il Bando nazionale per la selezione di 52.236 operatori volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale.
Per il Comune di Procida, l’Anci Campania selezionerà 6 volontari: due per “Biblioteca per tutti”, due per “Comunità solidale” e due per “Rilanci Campania”.
I progetti del Comune di Procida hanno un orario di servizio pari a 25 ore settimanali articolato su cinque giorni a settimana. Per accedere all’elenco dei progetti di SCU, bisogna collegarsi al sito del Ministero
Cliccando il tasto CERCA (senza effettuare una scelta negli altri campi proposti) si ottiene l’elenco completo di tutti i progetti. Per effettuare una ricerca mirata di un progetto è possibile selezionare i valori delle voci che interessano.
Gli aspiranti operatori volontari, dai 18 anni compiuti ai 29 non compiuti, dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 15 febbraio 2024.
Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema DOL
1 – I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede. Per accedere alla piattaforma DOL occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.
Gli operatori volontari selezionati sottoscrivono con il Dipartimento un contratto che fissa, tra l’altro, l’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio in € 507,30 salvo incremento sulla base della variazione, accertata dall’ISTAT.
In bocca al lupo. Per qualunque informazione, sono a disposizione”.