SFOLLATI VIA DAGLI ALBERGHI, CASTAGNA: «UNO “SCHIAFFO” A CHI SOFFRE, NON VA PERMESSO»

80

«Negli ultimi giorni arrivano notizie davvero preoccupanti relative a diversi sfollati che sono alloggiati presso strutture ricettive isolane dopo la frana del 26 novembre 2022. Sembra che a molti di loro sia stato chiesto di lasciare gli alberghi per il ponte pasquale per favorire l’afflusso dei turisti prima di far rientro in attesa magari del prossimo ponte. La circostanza ci è stata riferita da alcune persone tuttora costrette ad alloggiare negli hotel e laddove confermata sarebbe di una gravità inaudita. Uno scenario fin qui soltanto paventato dinanzi al quale devono assolutamente fare le opportune verifiche tutte le autorità competenti, partendo dal commissario all’Emergenza ed al commissario straordinario del Comune di Casamicciola».

L’accusa e l’allarme in questione portano la firma di Giovan Battista Castagna, ex sindaco di Casamicciola Terme ed attualmente coordinatore isolano di Forza Italia, che poi non risparmia un’ulteriore considerazione: «Leggo che ormai, in un clima evidentemente da campagna elettorale, c’è anche chi specula sugli sfollati dedicando loro “post” strappalacrime sui social. Peccato che però l’autore degli stessi diriga proprio una delle strutture che ha chiesto agli attuali occupanti di lasciare libere le camere in occasione delle festività pasquali. Insomma, il festival dell’ipocrisia è già cominciato e non risparmia nessuno. Ma non mi meravigliano certo determinati atteggiamenti, in fondo parliamo delle stesse persone che hanno utilizzato gli alberghi per “passerelle” pre elettorali tese solo a speculare sui bisogni e il dolore della gente. Ma una cosa sia chiara: se sono state stipulate convenzioni, vanno rispettate sempre e non in base ai periodi ed alla stagionalità. E su questo saremo vigili, attenti e intransigenti»