SISMA, DAL SUMMIT TRA SCHILARDI E I SINDACI LA NUOVA ORDINANZA PER GLI INTERVENTI EXTRA ZONA ROSSA

98

Nuovo summit ieri mattina tra i sindaci dei comuni isolani colpiti dal sisma e il commissario alla ricostruzione, dottor Schilardi, presso gli uffici di Napoli dove ha sede la struttura allestita dall’ex prefetto.  Presenti gli esponenti della Regione, della Soprintendenza e della Protezione civile.

Tema principale della seduta sarà l’ordinanza che a giorni i Comuni riceveranno, relativa ai danni  definiti “di lieve entità”, con annesso allegato che specificherà nel dettaglio la definizione di tali danni e quale tipo di opere possono essere messe in cantiere. Naturalmente sarà prevista una procedura accelerata per consentire a chi ha la possibilità di iniziare quanto prima i lavori, e di conseguenza in molti casi di poter fare ritorno alla propria abitazione. Come già accennato nelle settimane scorse, questi interventi sono relativi agli immobili al di fuori della zona rossa.

Parallelamente dovrebbe partire un piano di intervento di opere pubbliche, a partire dalle scuole. Per il piano saranno impiegato alcuni collaboratori della struttura commissariale che opereranno a Ischia. A stretto contatto con gli uffici tecnici, cominceranno a valutare la situazione di fatto degli edifici scolastici, per la messa in sicurezza non soltanto degli immobili danneggiati, ma anche per il miglioramento sismico di tutti gli altri.

Tra le opere pubbliche andranno ricompresi anche le strade e gli edifici di culto: tutto diretto verso il difficile ritorno alla normalità. Si comincia dunque a mettere concretamente mano ai primi interventi di una ricostruzione che sarà figlia soprattutto dell’attenzione verso la sicurezza, e di un generale ripensamento dal punto di vista urbanistico. Resta la questione dei contributi alla ricostruzione, legata all’esame da parte dei Comuni delle varie istanze di sanatoria, a prescindere dalla dubbia chiarezza del decreto appena convertito in legge.

Proprio mentre il vertice si svolgeva,  è stata pubblicata sull’albo del Comune di Casamicciola l’ordinanza numero 1 relativa ai finanziamenti ai Comuni in relazione allo studio di microzonazione sismica di terzo livello. Lo studio è stato commissionato dal Commissario al Consiglio Nazionale delle Ricerche, ma i fondi citati permetteranno agli enti di incaricare  i propri consulenti, entro un termine di sessanta giorni, che affiancheranno i tecnici del Cnr. L’articolo tre dell’ordinanza n.1, come in parte era stato anticipato, prevede che al Comune di Casamicciola siano assegnati euro 41.220,00, altri 32.160 al Comune di Lacco Ameno, mentre a Forio spettano 48.780,00. L’ordinanza, che consta di otto articoli, prevede anche alcuni allegati tra cui lo schema di convenzione stipulato tra il Commissario e l’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr per la microzonazione, dove sono previsti i tempi di realizzazione, la durata, gli oneri, il monitoraggio delle attività.