STIR, L’ISOLA PERDE LA “PRECEDENZA” PER LO SCARICO DEI MEZZI

19

Le isole del Golfo hanno perso nuovamente il diritto di “precedenza” nel deposito dei rifiuti nell’area dello Stir di Giugliano:  per gli auto-compattatori provenienti dalle isole la priorità non sarà più vigente da oggi. Lo ha fatto sapere l’amministratore unico della Sapna, dottor Gabriele Gargano, tramite una nota nella quale si comunicava che per «motivi organizzativi interni al momento non è più possibile accordare lo scarico prioritario ai Comuni delle isole Ischia, Capri e Procida. Tale decisione è motivata anche dal fatto che la stagione turistica è da considerarsi ormai terminata». La priorità, conclude la nota, è revocata fino a nuova comunicazione.

Già in passato si era assistito al “valzer” della revoca e del ripristino di tale diritto di precedenza. Come si ricorderà a fine agosto era scattata la revoca, provocando enormi disagi agli addetti che non potevano programmare il rientro sulle isole. All’epoca il motivo fu da ricercare in una serie di pagamenti mancati da parte di alcuni Comuni alla Sapna.C ircostanza che aveva messo subito in allarme le amministrazioni isolane: nel giro di pochi giorni e di alcune riunioni, si era fortunatamente  trovata la quadra. I Comuni inadempienti concordarono con la Sapna il pagamento dilazionato delle somme dovute. Grazie a questo accordo, a inizi settembre fu nuovamente concessa la priorità nello sversamento dei rifiuti ai mezzi in arrivo dalle isole del Golfo. Adesso, il nuovo stop