STOP AI DISTRIBUTORI AUTOMATICI, SOSPENSIVA NEGATA: SORRIDE ENZO FERRANDINO

160

Enzo Ferrandino mette a segno un risultato importante nella sua crociata – peraltro sancita con un’ordinanza – contro il funzionamento dei distributori di bevande e snack ubicati sul territorio comunale nella fascia oraria serale e notturna. Il Tar, infatti, ha respinto la richiesta di sospensiva che era stata avanzata da Ischiamatic, Coge Immobiliare e ditta individuale D’Ambra Gianfranco, rappresentati dall’avvocato Ambrogio Del Deo. Il Comune di Ischia, ovviamente, si era costituito in giudizio per resistere affidandosi all’avvocato Alessandro Barbieri.

Il ricorso, come ormai è noto, chiedeva l’annullamento passando per l’immediatezza della sospensiva del regolamento per la tutela del decoro urbano, della quiete pubblica e della viabilità che era stato approvato dal consiglio comunale nella seduta dello scorso 21 aprile e che era stato poi pubblicato all’albo pretorio il 18 maggio. Il provvedimento veniva giudicato dai ricorrenti come discriminatorio e tra l’altro anche inutile rispetto alle finalità che si poneva. Adesso bisognerà discutere il procedimento nel merito, ma conoscendo il modus agendi della magistratura amministrativa non c’è dubbio che il diniego della sospensiva faccia pendere l’ago della bilancia dalla parte dell’ente locale di via iasolino. Nella breve ed esaustiva ordinanza i giudici del Tar ribadiscono che si deve far prevalere l’interesse pubblico che nella circostanza è rappresentato dalla volontà dell’amministrazione messo in atto con la delibera di cui abbiamo già spiegato: un interesse, continua il collegio, che deve ritenersi superiore a quello di natura economica – peraltro solo eventuale – lamentato dai ricorrenti.