TARTARUGA SALVATA DAI VIGILI DEL FUOCO NEL RIO CORBORE

29

Un salvataggio del tutto peculiare è stato effettuato ieri grazie alla segnalazione dell’instancabile Mariarosaria Urraro nell’alveo pluviale del Rio Corbore, nella zona adiacente il parcheggio del supermercato SeBon di Barano d’Ischia. La Responsabile del partito del sole che ride, in compagnia del suo collaboratore, volontario Oipa, hanno avvistato una tartaruga Trachemys Scripta, chiamata anche dalle orecchie gialle. Immediatamente sono stati allertati i vigili del fuoco della caserma di via Michele Mazzella, che con estrema rapidità, professionalità e umanità, hanno salvato la bestiola. Una tartaruga che non solo è una specie protetta ma risulta essere tra le 100 specie più invasive al mondo e pericolosa per il nostro ecosistema.

I vigili del fuoco una volta tratta in salvo la tartaruga hanno chiamato la polizia municipale del comune di Barano d’Ischia, mentre la Dott.ssa Urraro contattava Carmela Senatore, responsabile isolana dell’Oipa e la veterinaria Cigliano Lucia. “La Dott.ssa Cigliano, viste le foto da noi inviate – dichiara Mariarosaria Urraro –  ci confermava che si trattava di una specie protetta. Da lì a poco giungeva il responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Barano d’Ischia che prendeva in consegna la tartaruga, il tempo necessario, affinché la Sig.ra Senatore arrivasse per prenderla in custodia per conto dell’organizzazione internazionale protezione animali. La tartaruga risulta essere sprovvisto di chip, ora restiamo in attesa di riceve informazioni da parte dell’Oipa su l’adozione”.