TEATRO, AL VIA CARTELLONE AENARIA CON “IL MAESTRO PIU’ ALTO DEL MONDO”

23

L’Associazione Amici del Teatro inaugura la nuova stagione teatrale con lo spettacolo “Il maestro più alto del mondo” della compagnia Teatro dell’osso. L’appuntamento è sabato 9 novembre alle 21.00. Lo spettacolo è il primo del cartellone di Ænaria | Festa delle arti performative 2019, è un monologo di teatro civile scritto e diretto da Mirko De Martino e interpretato dal bravissimo Orazio Cerino. La storia è quella di Franco Mastrogiovanni, un insegnante elementare di 58 anni. Secondo i suoi piccoli alunni, è l’insegnante più alto del mondo: i suoi centonovantatre centimetri lo fanno sembrare un gigante ai loro occhi. Ma Franco Mastrogiovanni è anche un anarchico: uno che negli anni Settanta – si dice – se ne andava in giro a Salerno a picchiare i fascisti, uno che è anche finito in galera per quelle brutte storie. Ma Franco Mastrogiovanni è soprattutto un matto, uno pericoloso, uno che è già stato ricoverato in manicomio. Eppure, per tutti quelli che lo conoscono, Franco Mastrogiovanni è un uomo tranquillo e affettuoso. Il 4 agosto 2009, Mastrogiovanni muore nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Vallo della Lucania. Lo spettacolo è un monologo di teatro civile che ripercorre una storia vera, tragica e oscura. Oggi, dieci anni dopo, i medici e gli infermieri responsabili della morte di Mastrogiovanni sono stati processati e condannati, ma restano ancora aperti tanti interrogativi. Il caso Mastrogiovanni, infatti, non è un caso isolato: il TSO è un provvedimento largamente utilizzato nel sistema sanitario italiano, nonostante sia molto contestato. A chi spetta decidere sul ricovero ospedaliero? Si può obbligare qualcuno a ricevere cure mediche che non vuole? Lo spettacolo indaga il complesso rapporto tra cura e detenzione, tra salute e follia, tra diritto e dovere. Oggi che il malato di mente è diventato un peso per la comunità, una minaccia all’ordine sociale, il TSO è diventato la strada più sbrigativa per liquidare in fretta un problema. Anche a rischio che qualcuno ci lasci la pelle. Qualcuno come “il maestro più alto del mondo”.

Lo spettacolo è il primo spettacolo in abbonamento, la campagna abbonamenti è ancora attiva e riserva un prezzo speciale per due persone: 50 euro l’abbonamento tandem valido per i sei spettacoli di Ænaria | Festa delle arti performative, con la possibilità di scegliere il proprio posto in sala. Il biglietto singolo costa 10 euro.