TRASPORTI SPECIALI: ADDIO COTRASIR, RIECCO LA TRASPEMAR

5

Le indicazioni dell’Antitrust e gli impegni presi dinanzi al garante del libero mercato e della concorrenza non potevano essere disattesi. E così arriva il canto del cigno per il COTRASIR, il consorzio chiamato ad occuparsi dei trasporti speciali (rifiuti, gas, benzina) da e verso l’isola d’Ischia: un soggetto giuridico che di fatto è servito solo a monopolizzare il mercato e a far schizzare in maniera indecorosa le tariffe del biglietto per i camion della NU e non solo, con conseguente aggravio di costi per le aziende che svolgono il servizio. Tornano le società di navigazione ad operare per conto proprio a partire dalla Traspemar – unica abilitata a trasportare tutti i generi di mezzi speciali – che ha trasmesso ai propri clienti un avviso che recita testualmente: “Gentile Cliente, con la presente Vi informiamo che a far data dal 01.08.2020 le attività di trasporto marittimo dei rifiuti solidi urbani, rifiuti speciali, pericolosi e non da Ischia e Procida per Pozzuoli A/R verranno effettuati dalla scrivente società”