TRIBUNALI INSULARI, SI PENSA ALL’UNIONE DELLE ASSOFORENSI DELLE ISOLE MINORI

128

Nell’ambito del convegno sul futuro dei tribunali insulari,  l’avvocato Francesco Cellammare ha proposto, con l’avallo dell’Ancim, rappresentata dalla Dott.ssa Usai, la costituzione della “Unione degli avvocati delle isole minori”. Il presidente dell’Assoforense isolana ha dichiarato: «Si tratta di un organismo in grado di raccogliere le forze delle nostre singole Assoforensi insulari nominando a rotazione Presidente i singoli Presidenti delle nostre Associazioni e che si riunisca ogni anno su una delle diverse isole o ad Ischia con la consueta tavola rotonda. Se siamo d’accordo ci riuniremo in una Assemblea Costituente e creeremo questo Organismo Unitario quale baluardo a tutela dei Diritti dei Cittadini Isolani. Ora rimbocchiamoci le maniche, uniamo le forze e lavoriamo sodo insieme già da lunedì per l’obiettivo comune. Siano restituiti i Tribunali alle isole e siano Presidi muniti di personale e mezzi che ne garantiscano l’efficienza».  In pratica, la proposta, già sposata dagli altri Presidenti, mira ad avere una maggior forza contrattuale a livello nazionale.

L’avvocato Cellammare ha poi voluto esprimere la propria riconoscenza a coloro che hanno accettato l’invito alla tavola rotonda svoltasi sabato mattina all’Hotel Delfini: «Ringrazio l’On. Gianluca Cantalamessa, capogruppo e componente della Commissione Giustizia alla Camera per aver raccolto il nostro grido di dolore ed aver dichiarato l’impegno proprio personale e del Governo a risolvere la problematica una volta per tutte con la stabilizzazione dei Tribunali insulari quali sedi disagiate. Ringrazio il Coordinatore della Lega per le isole campane e la zona Flegrea, dott. Antonio Piricelli per aver fatto da trade union tra noi e il Governo centrale. Ringrazio il Presidente del Tribunale di Napoli, Dott. Ettore Ferrara per averci voluto manifestare la sua vicinanza con il Collega, Dott. Massimo Antonio Orlando, Presidente del Tribunale di Livorno ed i magistrati della Sezione di Ischia. Ringrazio il nostro Eurodeputato, On.  Giosi Ferrandino, la Consigliera Regionale, Collega Avv. Maria Grazia Di Scala i nostri Sindaci, i Sindaci e Vicesindaci di tutte le isole minori intervenuti, il Presidente del COA di Napoli, Avv. Maurizio Bianco, il Vice Coordinatore dell’OCF Avv. Armando Rossi, il nostro Consigliere del CNF, Avv. Francesco Caia, la Presidente dell’Associazione Disabili, Rosa Iacono, i Presidenti delle Associazioni Forensi insulari, Avv.ti Paolo Di Tursi , Luca Zaia, Mario Coppola e Luca Carlo Montella nella duplice veste di Sindaco di La Maddalena e Avvocato, nonché tutti gli altri Presidenti di Associazioni Forensi, i Consiglieri del COA di Napoli e tutti gli Avvocati e Cittadini che hanno voluto con la loro folta presenza fare da amplificatore della nostra voce. Viva la Democrazia, viva la Giustizia, l’Italia sia veramente Una, non abbandonando le sue perle in mezzo al mare». L’avvocato Cellammare ha concluso ritornando sulle azioni concrete a cui si sta già lavorando: «Intanto già da oggi metteremo mano al documento unitario contenente la proposta di legge per la stabilizzazione dei Tribunali insulari». Poi nei prossimi giorni appuntamento coi vertici dei Tribunali per concordare la trasferta a Roma per dialogare col Ministro, ma anche in Regione. L’orientamento è quello di sbarrare la strada agli “sportelli di prossimità”, un progetto che secondo l’avvocatura locale sarebbe mortale per la permanenza dei presidi giudiziari sulle isole minori. Sul punto, durante la tavola rotonda erano infatti emersi dissensi su questo progetto, fortemente avversato dal consigliere regionale Maria Grazia Di Scala e dal presidente dell’Ordine degli avvocati di Napoli, Maurizio Bianco.