VANDALI IN AZIONE ALLA COLONIA FELINA: RUBATE ANCHE LE MOLLETTE


24

Grande e stupefacente può essere la cattiveria gratuita che guida l’azione di persone sprovviste di qualsiasi tipo di senso empatico per gli animali. Tanto da spingerli a gesti di pura e gratuita cattiveria. Dispetti dettati da una profonda mancanza di rispetto per chi si prodiga ogni giorno per mantenere in buona salute i numerosi gatti che vivono nelle nostre pinete, colonia composta da felini abbandonati al proprio destino assieme a seconde generazioni nate direttamente tra i fusti dei polmoni verdi che arricchiscono il territorio del comune di Ischia.
Per proteggere dalle intemperie le cucce dove i numerosi gatti che vivono nella Pineta Mirtina trovano riparo, i volontari capitanati dalla dedizione di Teresa Mazzella provano in ogni modo a creare un ambiente quanto più confortevole possibile per i numerosi trovatelli in attesa di adozione. I teloni di plastica, posizionati al di sopra delle cuccette, sono un ottimo isolante per proteggere le casette da pioggia e vento. Per evitare che i teli vengano trascinati via dal vento i volontari avevano assicurato la copertura di plastica alle cuccette con numerose mollette, quelle che solitamente si utilizzano per stendere i panni ad asciugare al sole.
Complice anche l’apertura della pineta 24 ore su 24, dovuta alla presenza del Bosco Incantato,qualche individuo di debole spirito, ha pensato bene non solo di togliere le mollette, ma di portarle anche via, privando così i gatti dell’essenziale protezione che li protegge non solo dal freddo, ma anche dalle forte raffiche di vento che in questi giorni stanno sferzando l’isola di un’aria gelida che sta mettendo a dura prova la tenuta della salute di persone e naturalmente degli animali che non hanno ancora avuto la fortuna di essere adottati da chi ama la compagnia di un felino in casa.
Che ci si trovi di fronte a dei deliberati dispetti perpetrati ai danni degli amici a quattro zampe o di un vero e proprio furto dettato dall’esigenza di portarsi a casa qualche molletta da utilizzare per il proprio bucato una cosa è certa: la pineta è diventata luogo abbandonato a se stesso. Teresa Mazzella – da sempre prodiga di virtuose attività per proteggere i sempre troppo numerosi gatti della pineta tuona sconfortata: “ nonostante le numerose promesse i gatti ospiti della pineta rimangono alla mercè di chiunque passi nei pressi della colonia. Per evitare i numerosi e periodici atti che compromettono la vita dei felini servirebbe maggiore sorveglianza. Ho più volte richiesto di montare delle telecamere per ridurre gli atti di vandalismo, ma non sono mai stata ascoltata. Eppure gli animalisti convinti sull’isola non mancano. Mi appello a loro per avere maggiore attenzione sui gatti della pineta, che hanno bisogno di continue attenzioni”.