VANDALI SUL CORSO, L’OPPOSIZIONE PROPONE UN TAVOLO TECNICO TRA FORZE DELL’ORDINE

48

 Le immagini catturate dalle telecamere di videosorveglianza sul corso Angelo Rizzoli di Lacco Ameno, diramate dai titolari del noto ristorante “Terra madre”, coi ragazzini che si divertono a portare scompiglio presso gli ingressi delle attività commerciali,  hanno indotto la minoranza consiliare del paese del Fungo a inviare una nota formale all’amministrazione. «Il gruppo consiliare di “Lacco Ameno C’è” – recita il testo della nota inviata tramite posta elettronica certificata all’ufficio di protocollo della Torre dell’Orologio – visti gli ultimi incresciosi episodi di vandalismo verificatisi nella notte su corso Angelo Rizzoli, anche ripresi da telecamere di diversi esercizi commerciali, in cui si vedono gruppi di giovanissimi provocare danni con una noncuranza e strafottenza da padroni della strada, chiede al sindaco signor Giacomo Pascale e al comandante dei Vigili Urbani dottor Raffaele Monti di convocare un tavolo tecnico con le forze dell’ordine, Polizia di Stato e Carabinieri, al fine di poter aver un controllo nelle ore notturne, non coperte dal comando vigili, lungo il corso principale di Lacco Ameno, che funga da deterrente e che riporti la tranquillità di cui ha bisogno una località turistica come la nostra». Tra l’altro, sembrerebbe che i genitori delle ragazzine riprese dalle telecamere stiano chiedendo, con modi poco urbani, la rimozione del video e degli screenshot dai siti dei vari mezzi di informazione che li avevano diffusi.

La proposta di convocazione di un tavolo tecnico sembra riprendere l’idea dell’analoga misura che lo stesso Carmine Monti lanciò quando ricopriva la carica di sindaco, chiedendo alle forze dell’ordine che disponessero almeno due pattugliamenti notturni con le auto lungo il corso Rizzoli, come mezzo dissuasivo dal commettere azioni dannose come quelle del raid immortalato dalle telecamere l’altra notte.